?
lettera.com [libri con qualcosa di speciale dentro]
home
libri
articoli
archivio
L'amico di Stalin
L'amico di Stalin
Nereo Laroni 
blank
Romanzo, Italia 2003
315 pp.
Prezzo di copertina € 17,50
Editore: Marsilio , 2003
ISBN 88-317-8250-9


Marsilio

Kamo, ribelle armeno, combatte spavaldamente gli ultimi simulacri dell'impero zarista. Siamo ai primi del '900, in Georgia, la giovinezza del protagonista è costellata di episodi avventurosi e di amicizie importanti, come Koba, il "compagno" Stalin.

Tra un assalto alle truppe dello zar, un amore perduto e una lunga prigionia, Kamo vaga per l'Europa e il Caucaso cercando un percorso rivoluzionario che sia coerente con il suo idealismo genuino e il suo impeto di uomo d'azione. Koba, invece, riesce abilmente a farsi strada nel partito bolscevico, grazie al suo cinismo e alle sue capacità politiche e organizzative.

Le alterne vicende separeranno i due amici per lunghi anni, ma con l'avvento della rivoluzione d'ottobre verrà il momento per un nuovo incontro e per un confronto finale tra le due visioni politiche.



naldina naldinamezzo naldinagrigio naldinagrigio naldinagrigio

L'amico di Stalin

E' la Russia che sta crollando, la Russia che noi pochi conosciamo, quella dei nostri privilegi e quella, meno conosciuta, della miseria di decine di milioni di contadini. Sì! I nostri buoni, pii contadini; i nostri fedeli servitori. Proprio loro si sono trasformati in belve assetate di sangue(...)

L'amico di Stalin è un romanzo che fa venir voglia di rispolverare i libri di storia e documentarsi sulle rocambolesche vicende storiche, sociali e politiche che hanno dato vita alla rivoluzione russa. Un libro che fa riflettere sulle radici della storia del '900 e permette di interpretare ancora una volta tutti i cambiamenti epocali che hanno trasformato il nostro vivere quotidiano, il nostro modo di pensare, il nostro modo di intendere la politica e le ideologie.

Ma il punto forte di questo romanzo storico diventa nello stesso tempo anche una delle sue pecche fondamentali: i dialoghi politici sembrano infatti scritti con il "senno di poi", come se i protagonisti già siano a conoscenza delle conseguenze dei mutamenti in atto.

Il libro ne perde sicuramente in verosimiglianza e, nonostante il susseguirsi incessante di colpi di scena che attraversano tutte le vicende del protagonista Kamo, anche la parte romanzata non riesce a coinvolgere più di tanto il lettore, lasciando un senso di incompiutezza in un'opera che avrebbe potuto altrimenti lasciare un segno ben diverso.



Carlo Dojmi di Delupis  (27-02-2004)

Leggi tutte le recensioni di Carlo Dojmi di Delupis


Vota il libro!
La media è 2.76 (30 voti)
 

Altri libri per parola chiave
L'autobus di Stalin e altri scritti
mascherato  Il libro mascherato

Riteniamo che il sistema alimentare debba essere riorganizzato sulla base della salute: per le nostre comunit`, per le persone, per gli animali e per il mondo naturale.


newsletter news - lettera


cerca


Feed - lettera

rss RSS / atom Atom