?
lettera.com [libri con qualcosa di speciale dentro]
home
libri
articoli
archivio
Luglio per sempre
July, July
Tim O'Brien 
blank
Romanzo, Stati Uniti 2002
320 pp.
Prezzo di copertina € 18
Traduzione: Grazia Gatti
Editore: Feltrinelli , 2004
ISBN 88-07-01651-6


Feltrinelli

Nel corso di una festa di ex allievi, vengono rievocati i bei tempi degli anni Sessanta, ma anche l'ondeggiare delle vite tra sogno e fallimento, amore e solitudine.

naldina naldina naldina naldina naldinagrigio

Luglio per sempre: la gioventù di sempre

Cercavamo di cambiare il mondo, ma sai cosa? Il mondo ha cambiato noi. Un cliché idiota, lo so, ed è questo che lo rende così triste, così deprimente. Tutti quei luoghi comuni che mamma e papà ci servivano come omogeneizzati. Sono veri.

La rimpatriata della classe 1969 al Darton Hall College nel Minnesota è uno psicodramma collettivo, una sorta di autocoscienza pubblica e comunitaria coadiuvata da quantità abnormi di alcool e da un sottofondo di rock'n'roll. E' il luglio 2000, ma il tempo rimbalza avanti e indietro negli anni attraverso le storie dei personaggi, un cacofonico coro di sogni e fallimenti, illusioni e amarezze, piccoli drammi e grandi banalità che infine si ritrova solo nella certezza che "siamo le scelte che facciamo. Tutto il resto viene risucchiato via. Tutte le noiose sciocchezze usa e getta". Tim O'Brien traccia un grande affresco di una gioventù invecchiata, ma non c'è alcuna riflessione generazionale, la teoria dei rimpianti e del come eravamo, il solito grande freddo. Quello che Luglio per sempre racconta è piuttosto l'enorme solitudine americana (e non solo), un abbracciarsi e uno stringersi tra ubriachi, con una guerra (c'è sempre una guerra) che incombe, "una versione lenta e vuota di un vecchio pezzo dei Buffalo Springfield" nell'aria e un acuto senso di nostalgia. Reso acido e per certi versi persino crudele dall'odore di sconfitta corale che emerge dalle pagine perché anche alla nostalgia serve un'ora, un calendario, un tempo e qui invece, come rende benissimo la traduzione del titolo originale, ci si perde in un luogo evanescente e senza memoria, tra le news di ieri e le chiacchiere di oggi. Il mondo in cui viviamo, quello che siamo diventati. Un grande romanzo, e qualche piccola verità.

Marco Denti  (19-02-2004)

Leggi tutte le recensioni di Marco Denti


Vota il libro!
La media è 2.94 (38 voti)
 

Dello stesso autore
Inseguendo Cacciato
mascherato  Il libro mascherato

Riteniamo che il sistema alimentare debba essere riorganizzato sulla base della salute: per le nostre comunit`, per le persone, per gli animali e per il mondo naturale.


newsletter news - lettera


cerca


Feed - lettera

rss RSS / atom Atom