?
lettera.com [libri con qualcosa di speciale dentro]
home
libri
articoli
archivio
Superstizione
Superstition
David Ambrose 
blank
Noir, Inghilterra 1997
300 pp.
Prezzo di copertina € 14,50
Traduzione: Anna Feruglio Dal Dan
Editore: Meridiano Zero , 2004
ISBN 888237059-3


Meridiano Zero

Nel corso di un esperimento che indaga la forza della mente sulla materia, viene evocato un fantasma che è un messaggero di altri tempi e spazi, attraverso i quali viene ribaltato l'ordine delle cose e dei giorni.

naldina naldina naldina naldinamezzo naldinagrigio

Superstizione: i giorni della creazione e dell'apocalisse

Che cosa significa, in un universo differente? Sto parlando di mondi paralleli? E se sì, che cosa significa mondi paralleli? E' solo un'idea, uno dei molti modi in cui cerchiamo di descrivere la stranezza della natura quando la esaminiamo da vicino. Sappiamo anche che in realtà c'è un solo mondo: quello in cui viviamo.

Sam Towne e Joanna Cross s'incontrano casualmente e questo potrebbe già essere un riassunto più che convincente di questo bel romanzo di David Ambrose. La casualità e la causalità (non è un gioco di parole) sono infatti gli elementi fondamentali della storia che ruota intorno ai due protagonisti: lui indaga, da un punto di vista strettamente scientifico, quelle che vengono chiamate anomalie, più comunemente certi fenomeni paranormali; lei, una giornalista in cerca di scoop, si lascia coinvolgere in uno dei suoi esperimenti. Si tratta di creare un fantasma, costruendolo con la sola forza della mente. L'esperimento riuscirà (fin troppo), ma aprirà anche un varco tra spazio e tempo, con risultati drammatici, se non proprio tragici. Dal punto di vista narrativo, Superstizione è una matrioska in cui si entra per gradi, trascinati da una scrittura lineare, senza grandi pretese, ma di sicura presa. Al primo livello c'è lo scontro, epidermico, tra scienza e, appunto, la superstizione del titolo; più dentro c'è una love story; poi il gusto forte del noir con un fantasma spietato che però è solo la scusa per arrivare al nocciolo della questione, che è l'osmosi tra mondi e tempi diversi e lontani, e ciò che ne consegue. Una sottile metafora della creazione, di come nascono le storie e di quale forza possono avere. Un romanzo intelligente, che si legge d'un fiato e lascia qualche dubbio che, infine, s'aggira come un'ectoplasma in cerca del suo posto.

Marco Denti  (19-02-2004)

Leggi tutte le recensioni di Marco Denti


Vota il libro!
La media è 2.56 (57 voti)
 
mascherato  Il libro mascherato

Riteniamo che il sistema alimentare debba essere riorganizzato sulla base della salute: per le nostre comunit`, per le persone, per gli animali e per il mondo naturale.


newsletter news - lettera


cerca


Feed - lettera

rss RSS / atom Atom