?
lettera.com [libri con qualcosa di speciale dentro]
home
libri
articoli
archivio
Il petalo cremisi e il bianco
The crimson petal and the white
Michel Faber 
blank
Romanzo, Olanda 2002
985 pp.
Prezzo di copertina € 18
Traduzione: Elena Dal Pra Monica Pareschi
Editore: Einaudi , 2003
ISBN 88-06-16410-4


Einaudi

Londra, 1875. Sugar, diciannove anni, è una giovane prositituta pronta a tutto pur di cambiare vita. Sa fare cose che le altre disdegnano e tra un cliente e l'altro redige una sorta di violento trattato in cui sfoga il suo odio contro gli uomini e si interroga sul significato della vita e dell'amore. Tutto ha inizio nel bordello della terribile Signora Castaway. Nel corso della sua scalata sociale, Sugar incontrerà molte persone: William Rackham, ricco magnate dei profumi, Agnes, la sua infantile moglie, la loro fantomatica figlia Sophie, ed Henry, il fratello di William, innamorato della vedova Fox.

naldina naldina naldina naldina naldinagrigio

Il petalo cremisi e il bianco: streets of London

Ora devo mettermi al lavoro, cara mia, o gli uomini di questa parrocchia non avranno nessuno da scopare tranne le loro mogli.

Attento. Tieni la testa a posto: ti servirà. La città in cui ti conduco è vasta e intricata, e tu non ci sei mai stato prima.
Primo romanzo di enorme successo di questo nuovo millennio, Il petalo cremisi e il bianco è un kolossal letterario ambientato nella Londra vittoriana: frutto di dieci anni di lavoro e di ben venti anni di ricerche storiche, è una vera e propria rassegna del contrasto: tra bassifondi graveolenti e tavole elegantemente imbandite, puttane, guappi e ricchi commercianti. Un'opera ambiziosa, quasi mille pagine che alcuni sostengono essere il libro che Dickens avrebbe voluto scrivere.
Gli elementi del romanzo postmoderno che si eleva a capolavoro pop(olare) ci sono tutti: la trama è complessa, i personaggi hanno una grande forza interiore ed esteriore, i dialoghi sono ben strutturati, le scene di sesso sono scene di sesso e il finale non cerca di insegnarci nulla, anzi, è addirittura tirato via, secco e senza fronzoli.
Di questo viaggio lungo un anno in un luogo altro rimane nel lettore l'odore forte delle strade e delle camere da letto, l'orrore delle ingiustizie ed ipocrisie sociali, della disuguaglianza tra classi e sessi, il senso dell'enorme povertà, della sconfinata ricchezza e dei corpi violati da ferite e malattie (soprattutto quella della protagonista non si lascia dimenticare facilmente).
Tutto questo diventerà presto un film diretto da Curtis Hanson (L.A. Confidential) .


S. M.  (09-01-2004)

Leggi tutte le recensioni di S. M.


Vota il libro!
La media è 3.54 (70 voti)
 

Dello stesso autore
I gemelli Fahrenheit
mascherato  Il libro mascherato

Riteniamo che il sistema alimentare debba essere riorganizzato sulla base della salute: per le nostre comunit`, per le persone, per gli animali e per il mondo naturale.


newsletter news - lettera


cerca


Feed - lettera

rss RSS / atom Atom