?
lettera.com [libri con qualcosa di speciale dentro]
home
libri
articoli
archivio
Gli intelligenti
Gli intelligenti
Vincenzo Guerrazzi 
blank
Saggio, Italia 2003
208 pp.
Prezzo di copertina € 12
Editore: Stampa Alternativa , 2003
ISBN 88-7226-755-2


Stampa Alternativa

Nel 1977, un Collettivo di operai guidato dallo stesso Guerrazzi elabora un provocatorio questionario in 12 punti che invia ad un gran numero di intellettuali, artisti, giornalisti e uomini politici italiani. Alcuni di essi rispondono alle domande pubblicamente, magari dalle pagine di un quotidiano; altri in via privata; la maggior parte non risponde affatto. Guerrazzi elenca tutte le risposte e allega anche piccoli racconti nei quali egli stesso ed altri colleghi operai incontrano alcuni degli illustri recalcitranti e ne raccolgono i più o meno garbati rifiuti, in una sorta di interviste immaginarie. Segue un puntuale resoconto delle traversie editoriali del manoscritto di Guerrazzi.

naldina naldina naldina naldinamezzo naldinagrigio

Gli intelligenti: a domanda risponde

Se l'operaio è tutto quel bla bla che dite, perché non fate studiare i vostri figli da operai?

Vincenzo Guerrazzi prosegue la sua opera di riappropriazione degli spazi che una censura ottusa gli ha negato per molti anni, e dopo l'epico Nord e Sud uniti nella lotta pubblica per i tipi di Stampa Alternativa una edizione ragionata (con un racconto di ambientazione onirica e gusto surreale a mo' di introduzione) della sua inchiesta Gli intelligenti, già parzialmente edita da Marotta nel '78 e colpevolmente boicottata da critica ed establishment editoriale. L'autore-pittore-operaio non smentisce la sua fama di "strano" e di "scomodo", e partorisce un inedito ibrido giornalismo politico-fiction che mantiene un innegabile fascino anche dopo un quarto di secolo e anche per chi come me - per mere questioni anagrafiche - non ha un ricordo puntuale del clima del tempo.
Pur essendo tutt'altro che un'operazione nostalgica, Gli intelligenti rievoca un linguaggio, uno scontro, un sapore che sono meravigliosamente, disperatamente "anni '70", ma che affrontano problemi attualissimi e niente affatto risolti. Anzi, se possibile, oggi la distanza tra gli intellettuali, i pensatori, le guide spirituali, i maître à penser (i "megafoni del Potere") e le masse popolari (o la eterogenea ribollente massa che ha sostituito, almeno in parte, la classe operaia dei decenni precedenti) si è ancora più scavata, approfondita, aggravata. Bentornata quindi questa voce che "dal basso" e con fare spesso sgradevole (alcune delle 12 domande degli operai sono rozze, volgari, maschiliste, certo: ma violentemente vere) mette in difficoltà l'elite culturale, che in alcuni casi si mette in gioco in risposte ora scherzose, ora pregnanti, ora rispettose, ora piccate e in altri casi, la maggioranza, decide di non sporcarsi le mani con la plebe rumorosa.
Da manuale le "interviste immaginarie" di Guerrazzi, che spazzano via qualsiasi accusa di naïveté a colpi di stile, inventiva ed invettiva. I mostri sacri come Umberto Eco, Giulio Einaudi e Alberto Moravia ne escono sferzati, ridicolizzati ma mai col piglio del nemico: si avverte nelle parole di Guerrazzi e dei suoi compagni una stima delusa di fondo, un affetto tradito che è il compagno fedele di ogni sognatore di sinistra da quasi un secolo. Ora che Gli intelligenti ha ripreso il posto che meritava sugli scaffali delle librerie, è forse arrivata l'ora per Guerrazzi di buttar giù altre 12 domande da porre ai potenti di turno.


David Frati  (28-11-2003)

Leggi tutte le recensioni di David Frati


Vota il libro!
La media è 2.82 (34 voti)
 

Dello stesso autore
Nord e Sud uniti nella lotta
mascherato  Il libro mascherato

Riteniamo che il sistema alimentare debba essere riorganizzato sulla base della salute: per le nostre comunit`, per le persone, per gli animali e per il mondo naturale.


newsletter news - lettera


cerca


Feed - lettera

rss RSS / atom Atom