?
lettera.com [libri con qualcosa di speciale dentro]
home
libri
articoli
archivio
John Sayles e il cinema indipendente USA
John Sayles e il cinema indipendente USA-Indagine sul cinema di Sayles: alla scoperta dell'indipendenza economica, formale e di contenuto
AA.VV. 
blank
Saggio, Italia 2003
189 pp.
Prezzo di copertina € 16,50
Curatore: Roberto Pisoni Giovanni Spagnoletti
Editore: Lindau , 2003
ISBN 88- 7180-469-4


Lindau

Un saggio di autori vari, dedicato al cinema di John Sayles. Un regista versatile, sceneggiatore raffinato e scrittore di profonda sensibilità politica. Dagli esordi di "Return of the Secaucus 7" a "La costa del sole".

naldina naldina naldina naldinagrigio naldinagrigio

John Sayles e il cinema indipendente USA: come si fa a rimanere indipendenti a Hollywood?

Se sei sicuro che la cosa più importante sia il lavoro in sé, non il ricavo economico o la gloria della celebrità, devi almeno provare a raccontare una storia con uno spirito indipendente.

Accanito regista indipendente americano, John Sayles ha saputo raggirare l'industria hollywoodiana in maniera esemplare. Pur non avendo mai avuto un successo così grande da potersi garantire un finanziamento per il film successivo, Sayles ha continuato a lavorare ininterrottamente, senza compromessi estetici, riuscendo a trovare canali distributivi, a volte dopo lunghe pazienti attese (nel caso di "Matewan" ha aspettato otto anni). Il libro è un tentativo modesto di raccontare questo cinema poco conosciuto, attraverso appassionate testimonianze e fugaci riflessioni, che diventano particolarmente interessanti quando collocate in panorami più ampi, a contatto con altri registi tipo Joe Dante, Jonathan Demme, John Landis. Dagli esordi di "Return of the Secaucus 7" a "Lianna, un amore diverso", da "Matewan" a "La città della speranza", da "Stella solitaria" a "Limbo", fino a "La costa del sole", il ritratto scorre veloce. Con i suoi film senza stereotipi, Sayles mette a nudo l'altra faccia dell'America e, con una conoscenza del mezzo precisa, affronta il genere e lo rinnova, mantenendo una ironia e una speranza uniche. In particolare, mettendo al centro dei suoi film personaggi realistici e un dialogo preciso - due risorse che costano poco - Sayles diventa, per i registi indipendenti di tutto il mondo, fonte d'ispirazione, portavoce autonomo della comunità politica.

Rita Di Santo  (14-11-2003)

Leggi tutte le recensioni di Rita Di Santo


Vota il libro!
La media è 3.13 (44 voti)
 
mascherato  Il libro mascherato

Riteniamo che il sistema alimentare debba essere riorganizzato sulla base della salute: per le nostre comunit`, per le persone, per gli animali e per il mondo naturale.


newsletter news - lettera


cerca


Feed - lettera

rss RSS / atom Atom