?
lettera.com [libri con qualcosa di speciale dentro]
home
libri
articoli
archivio
I cavalli della luna
I cavalli della luna
Luigi Magni 
blank
Romanzo, Italia 2002
122 pp.
Prezzo di copertina € 12,40
Editore: Baldini & Castoldi , 2002
ISBN 8884901863


Baldini & Castoldi

L'Impero Romano d'Occidente è caduto sotto il peso della sua decadenza e delle invasioni barbare. I Goti cercano di consolidare il loro dominio sulla penisola italica, incalzati dai Bizantini che vogliono riunire l'Impero. In una campagna romana popolata da dei e semidei del paganesimo, ormai specie in via d'estinzione dopo l'avvento al potere dei cristiani, Settimio, un povero pastore ciociaro, cerca di ritrovare la sua amata Drusilla, anch'essa pastorella, persa di vista anni prima.

naldina naldina naldina naldinamezzo naldinagrigio

I cavalli della luna: Roma sparita

Niente paura, cristiani. Sono solo larve e sogni.Ombre di un passato sepolto guidate da un pastore di morti. Ricacciamole nell'Inferno!

Grande è l'amore che il regista cinematografico Luigi Magni ha per la sua Roma, una Roma lontana dalla retorica imperialista, dalla caricaturalità del neo-peplum, dalla inverosimiglianza della cartolina turistica, la Roma viva e sanguigna di capolavori come "La Tosca", "Nell'anno del Signore", "Scipione detto anche l'Africano". Anche in questo romanzo, Magni dà la sua personalissima versione di un periodo tra i più oscuri della Città Eterna, spesso trascurato dagli artisti di ogni genere: quello che precede il Medioevo. Un'epoca rozza e violenta durante la quale le pestilenze e la fame flagellano l'Italia, percorsa in lungo e in largo da eserciti di barbari che la mettono a ferro e fuoco, mentre Imperatori fantocci si susseguono a pochi mesi di distanza l'uno dall'altro, complotto dopo complotto, assassinio dopo assassinio. In questo scenario lugubre e straccione, si muove un umile pastore, che abbandona la madre morente e la sua casupola tra i miasmi malarici dell'Agro Romano per rincorrere un sogno, una procace pastorella che tanti anni prima aveva amato e desiderato senza essere ricambiato, e diventa testimone involontario dello sterminio delle ultime creature del pantheon pagano (fauni, centauri, chimere, ninfe) da parte dei cristiani. Magni, da sempre fervente anticlericalista, usa la forma dell'allegoria per analizzare i disastri culturali e storici portati dalla cristianizzazione dell'Impero Romano operata da Costantino in poi, ma la chiave stilistica della farsa grottesca tanto cara al regista romano stavolta non giova affatto alla causa, attutendo non poco l'impeto della denuncia. Ciononostante, in qualche pagina fa capolino la grande cultura storica di Magni e la sua altrettanto grande capacità di rievocare avvenimenti tanto lontani facendoli pulsare di vita, e la lettura si fa appassionante.

David Frati  (15-07-2003)

Leggi tutte le recensioni di David Frati


Vota il libro!
La media è 2.95 (22 voti)
 

Altri libri per parola chiave
Amnesia Moon
Colpo di luna
Come la luna dietro le nuvole
Il grande libro della luna
L'hai mai guardata la luna tornando a casa?
L'uomo che si innamorò della luna
La luna fredda
La terra vista dalla luna
Le pietre della luna
Luna calda
New Moon
Più lontana della luna
Sedotta dalla luna
mascherato  Il libro mascherato

Riteniamo che il sistema alimentare debba essere riorganizzato sulla base della salute: per le nostre comunit`, per le persone, per gli animali e per il mondo naturale.


newsletter news - lettera


cerca


Feed - lettera

rss RSS / atom Atom