?
lettera.com [libri con qualcosa di speciale dentro]
home
libri
articoli
archivio
Alla grande
Alla grande
Cristiano Cavina 
blank
Romanzo, Italia 2003
207 pp.
Prezzo di copertina € 13
Editore: Marcos y Marcos , 2003
ISBN 88-7168-363-3


Marcos y Marcos

Casola Valsenio, Romagna.
Bastiano Casaccia, detto Bla, vive la sua infanzia surreale tra orde di parenti e di personaggi dal sapore mitologico. Non conosce suo padre e vive con sofferenza la povertà che costringe sua madre a lavorare duramente.
L'unica via di salvezza è la costruzione di un sommergibile con dei pezzi di ricambio...
Soltanto così Bla e i suoi amici potranno raggiungere, in fondo al lago, quel tesoro abbandonato da un tossicodipendente che pare dimenticato per tornare a far felice qualcuno.


naldina naldina naldinamezzo naldinagrigio naldinagrigio

Alla grande: la supremazia dell'infanzia

Mi sentivo così tranquillo, così a posto, che era come se fossi stato stanchissimo.

Sull'onda del successo di Io non ho paura di Ammaniti, ecco un altro enfant prodige della nuova narrativa italiana. Eppure, sarà per un'indigestione di incanto e surrealismo, il tutto suona ormai come già sentito.
Alla grande ha la freschezza di quei romanzi che vanno giù con un sorriso, in una giornata di sole, lasciando dentro un'insopprimibile dolcezza; e che è difficile non vedere il guizzo della creatività anche nell'innocenza di un racconto, come dire, "infantile".
L'adulto insomma si vede, eccome, ed è abilissimo.
Ci troviamo di fronte a personaggi di provincia: IL Prete, LA Mamma, LA Ragazzina Dei Sogni, IL Tossico.
Chi di noi non ha vissuto queste realtà? Chi non ha sofferto il dolore di essere troppo piccolo di fronte ai grandi? Una volta sorpassata la linea d'ombra dell'adolescenza è raro ritrovare quella purezza, ed Ammaniti c'è riuscito soprattutto perchè è crudele.
Cavina c'è forse riuscito a metà, ma questo non preclude la possibilità di scorgere possibili e interessanti evoluzioni nella prosa: la narrazione è scorrevole e godibile, lascia perplessi l'uso sapiente delle parole, che dovrebbe essere sempre sapiente, ma nessuno dovrebbe accorgersene. Qui, invece, tutto appare troppo chiaro.
Anche se il "bambinese", è troppo evidente, Alla grande va comunque letto, e a cuor leggero. Deluderà pochi e farà intenerire molti.
Cos'altro chiedere, alla fine?


Martina Montauti  (22-05-2003)

Leggi tutte le recensioni di Martina Montauti


Vota il libro!
 

Articoli
Intervista a Cristiano Cavina
mascherato  Il libro mascherato

Riteniamo che il sistema alimentare debba essere riorganizzato sulla base della salute: per le nostre comunit`, per le persone, per gli animali e per il mondo naturale.


newsletter news - lettera


cerca


Feed - lettera

rss RSS / atom Atom