?
lettera.com [libri con qualcosa di speciale dentro]
home
libri
articoli
archivio
Laguna
Laguna
Carla Vasio 
blank
Romanzo, Italia 1998
90 pp.
Prezzo di copertina Lit. 18000
Editore: Einaudi , 1998
ISBN 88-06-14687-4


Einaudi

Una donna sta tornando nei luoghi dove è cresciuta. Durante il viaggio in treno rivive nel sonno episodi della sua infanzia, trascorsa nella laguna veneta nell'epoca fascista. I ricordi riaffiorano dall' inconscio in maniera quasi involontaria, a delineare la storia di una famiglia costumata, dove ognuno conduceva la sua vita. Una madre che passa giornate intere a ricamare una fenice in volo, simbolo di una libertà che non ha, fantasticando su un viaggio alle grotte di Postumia che non farà mai; un padre quasi inesistente, più interessato alle altre donne che a quelle della sua famiglia; un nonno che scrive ancora poesie d'amore alla moglie morta da anni; una prozia a cui, da ragazza, è stata rifiutata la dote per diventare suora e che ora vive in una profonda religiosità. Ma soprattutto una bambina, la protagonista, spinta da un'enorme curiosità a cercare il perché delle cose ed il significato di ogni nuova parola.

naldina naldina naldina naldina naldinagrigio

Laguna: i luoghi dell'infanzia

Ahimé, sognare è una pena quando all'improvviso qualcosa di estraneo penetra nel sonno, qualcosa di inquietante che la dormiente ancora non riconosce, qualcosa di inaspettato intervenuto a turbare la sua visione che sembrava doversi prolungare per un tempo illimitato.

Al momento della pubblicazione questo testo è stato presentato come un romanzo autobiografico, nel quale l'autrice rivive la sua infanzia trascorsa a Venezia. In realtà solo i luoghi e l'ambiente descritto appartengono ai ricordi dell'autrice, per il resto si tratta di una ricostruzione romanzesca. I ricordi, visti attraverso il sogno, diventano quasi sfuggevoli e annebbiati. La storia si sviluppa come un breve racconto in cui una donna, tra il sonno e la veglia, nel momento del risveglio, sogna.
Non c'è una distinzione netta tra il sogno e la realtà. In questo senso la laguna rimanda non solo alla città veneta, ma all'idea di una luogo non distinto, che appartiene in uguale misura alla terra e all'acqua. La protagonista bambina è caratterizzata da un'intelligenza ed una curiosità che le permettono di affrontare il mondo che la circonda. Gli adulti intorno a lei non le prestano attenzione, tutti distratti da altri pensieri. È un mondo in cui non si parla, ma si bisbiglia, in cui a una bambina non è permesso fare domande o interessarsi alle cose dei grandi. Per questo le sue domande spesso non ottengono risposte, ma ciò non placa la sua voglia di sapere e di trovare un posto nel mondo degli adulti.
Una caratteristica tipica del modo di scrivere di Carla Vasio è l'attenzione per i particolari delle cose. Le descrizioni di oggetti, situazioni e persone sono talmente dettagliate che spesso si ha quasi l'impressione di avere davanti una foto, un disegno e non un testo scritto. Così il romanzo diventa il risultato evidente di un lavoro intenso e molto personale di ricerca, svolto dall'autrice per ricreare un'atmosfera familiare, arricchita di elementi fantasiosi.


Barbara Leone  (05-03-2003)

Leggi tutte le recensioni di Barbara Leone


Vota il libro!
La media è 2.65 (40 voti)
 

Dello stesso autore
Come la luna dietro le nuvole
mascherato  Il libro mascherato

Riteniamo che il sistema alimentare debba essere riorganizzato sulla base della salute: per le nostre comunit`, per le persone, per gli animali e per il mondo naturale.


newsletter news - lettera


cerca


Feed - lettera

rss RSS / atom Atom