?
lettera.com [libri con qualcosa di speciale dentro]
home
libri
articoli
archivio
Nel territorio del diavolo. Sul mistero di scrivere
Mystery and Manners
Flannery O'Connor 
blank
Saggio, Stati Uniti 1957
150 pp.
Prezzo di copertina € 7,50
Traduzione: Ottavio Fatica
Editore: minimum fax , 2003
ISBN 88-87765-74-X


Minimum Fax

Nove saggi sul rapporto con la scrittura, nove momenti di una segreta autobiografia esistenziale. Pagine deliziose, che mettono a nudo una passione, quella per la scrittura e per la creazione letteraria. L'intelligenza, la grazia, qualche volta l'ironia costituiscono le qualità principali di questi brevi saggi sul mistero di scrivere; ma alla passione e alla puntualità della riflessione Flannery O'Connor aggiunge la consapevolezza che accostarsi alle mille forme della scrittura significa, in qualche modo, entrare nei meccanismi stessi della vita.

naldina naldina naldina naldina naldinagrigio

Nel territorio del diavolo: Scrivere, l'officina del Demone

La narrativa riguarda tutto ciò che è umano e noi siamo fatti di polvere, dunque se disdegnate d'impolverarvi non dovreste tentare di scrivere narrativa.

Oggi, la voce sottile ma incisiva di Flannery O'Connor, torna al lettore italiano attraverso un volumetto d'insolita bellezza, nove brevissimi saggi sulla scrittura che sono anche la testimonianza più immediata e diretta di tutto un modo d'intendere la vita.
Il re degli uccelli è il primo testo, un racconto che riporta alla dimensione di un'infanzia sognante, quella della scrittrice, sullo sfondo della Georgia degli anni Venti. Poi, in Natura e scopo della narrativa, la parola si stacca improvvisamente dal registro personale per mettersi al servizio di un'indagine illuminante sulla scrittura e sui mondi del narrare. Questa indagine si protrae per ben altri sette brevi saggi, sfiorando temi vari e raccogliendo spunti e pensieri comunque autobiografici.
Inventare una storia vuol dire mettere la propria fantasia al servizio dell'arte e della bellezza. E l'arte è per Flannery O'Connor qualcosa di semplice e di significante. "Arte è una parola davanti alla quale la gente batte subito in ritirata, perché troppo altisonante. Ma io per arte intendo semplicemente scrivere qualcosa che sia dotato in sé di valore e di efficacia. Base dell'arte è la verità, nella sostanza come nella forma. Chi nella propria opera persegue l'arte, persegue la verità, in senso immaginativo, né più né meno".
Allineate sia sul piano cronologico quanto su quello contenutistico, si presentano delle pagine di grandissima suggestione. Scrivere è anche qualcosa di profondamente laborioso, che si tratti di un racconto breve come quelli che diedero la fama alla scrittrice, o di un romanzo interminabile. Alla fine poco importa, il senso del discorso è sempre lo stesso, identico a se stesso, e Flannery O'Connor incatena il suo lettore alla realtà concreta della pagina, non gli permette in alcun modo di sfuggire.
La scrittura è anche un dono. La scrittrice ce lo ricorda con un pizzico di compiacimento. "Un dono di qualsiasi genere - ribadisce - è una responsabilità non da poco. E' in sé un mistero, qualcosa di gratuito e del tutto immeritato, qualcosa volto a fini che probabilmente sempre ci rimarranno oscuri. Di solito l'artista deve soffrire certe privazioni per usare il proprio dono con integrità. L'arte è una virtù dell'intelletto pratico, e la pratica di qualsiasi virtù richiede un certo ascetismo e un nettissimo superamento della parte meschina dell'io. Lo scrittore deve giudicare se stesso con l'occhio e la severità di un estraneo".
Nel territorio del diavolo è davvero un libro straordinario, uno di quei testi che si leggono e si conservano preziosamente, che si tornano a sfogliare e approfondire. Alla lucidità dell'ingegno, l'autrice sposa una propria ideologia del vivere, una sorta di oscura coscienza spirituale, un livello più ampio e profondo del contenuto stesso, dentro cui è possibile rintracciare le stimmate di una vocazione smisurata, viscerale e senza tempo.


Luigi La Rosa  (10-02-2003)

Leggi tutte le recensioni di Luigi La Rosa


Vota il libro!
La media è 2.69 (97 voti)
 

Altri libri per parola chiave
Autoritratto di un reporter
Bambini di Satana
Carter e il diavolo
Cinquant'anni di false partenze ovvero l'apprendista scrittore
Come si scrive un racconto
Con due libri nella tasca
Dormire con il diavolo
Festa mobile
Gli inquilini
Gli scrittori inutili
Gli uomini preferiscono il diavolo
I dieci comandamenti di uno scrittore - Verità e menzogne in letteratura
Il Grande Bagarozy
Il Male
Il diavolo custode
Il diavolo dagli occhi blu
Il diavolo nella tradizione popolare italiana
Il dono del diavolo
Il mestiere di scrivere
Il paradiso del diavolo
Il profumo del diavolo
L'arte della scrittura
L'avvocato del Diavolo
L'unico scrittore buono è quello morto
La donna del diavolo
La forgia del diavolo
La giostra del diavolo
La mano sinistra del diavolo
La tomba del diavolo
Le trame della scrittura
Lo stagno di fuoco
Lo zen e l'arte della scrittura
Melodien - La musica del Diavolo
On Writing - Autobiografia di un mestiere
Scrivere ed essere
Scrivere pericolosamente
Sette note sulla lettura
Una tortura deliziosa. Pagine sull'arte dello scrivere
mascherato  Il libro mascherato

Riteniamo che il sistema alimentare debba essere riorganizzato sulla base della salute: per le nostre comunit`, per le persone, per gli animali e per il mondo naturale.


newsletter news - lettera


cerca


Feed - lettera

rss RSS / atom Atom