?
lettera.com [libri con qualcosa di speciale dentro]
home
libri
articoli
archivio
La tomba del diavolo
The devil's grave
Geron Brandanus 
blank
Romanzo,
93 pp.
Prezzo di copertina € 7
Traduzione: Sonia Ciampoli
Editore: Robin , 2003
ISBN 88/7371/070/9


Robin

Siamo ad Aalen, in provincia di Stoccarda, nell'anno 1954. I lavori di smantellamento delle mura di cinta dell'antico convento di Pilkim portano alla luce una tomba comune. l'ingegnere Gruber, uomo di saldi principi razionalistici e morali, fa uno strano incontro con un pastore calvinista di nome Geron Brandanus, che nessuno in paese conosce. Quella stessa notte la tomba sarà il teatro di un misterioso duplice omicidio. Le indagini condurranno alla scoperta di un terribile passato fatto di fanatismo religioso e torture, e di un confronto diretto con il Male in persona.

naldina naldina naldina naldinagrigio naldinagrigio

La tomba del diavolo: le mutevoli forme del Male

Questa strana, allucinante storia non ha un titolo originale perché è stata dettata dai testimoni della vicenda.
Non può essere riassunta perché sarebbe come voler concentrare in poche parole la spiegazione della pazzia.
Non ha un autore, e il lettore si renderà conto del perché dopo aver scorso queste poche pagine.
Non ha una fine.
Non può averla, perché significherebbe aver distrutto il male sulla terra.
Può essere il frutto di un'allucinazione.
Può essere il risultato immaginoso di menti corrose dalla follia, o pura e semplice verità. Non facciamo commenti.
Al lettore la decisione. Anche l'ultima, quella consigliata da Gruber nelle ultime righe.


Le edizioni Robin testimoniano l'amore per i libri con la sostanza del proprio lavoro: pubblicano infatti testi che parlano di libri, collane di bibliofilia, romanzi che raccontano storie il cui fulcro è l'amore per questi oggetti straordinari fatti ancora, nell'epoca del multimediale, di carta e stampa ma anche di vita, di sentimenti, di emozioni e di idee.
Non potevano quindi perdere l'occasione di pubblicare un testo misterioso come La tomba del diavolo, un libro di cui nulla si sa sul vero autore, e di regalare così al lettore tutto il fascino di un resoconto testimoniato dal vero, almeno così è scritto, di una storia gotica e maledetta.
Effettivamente le ricerche svolte non portano alcuna luce sull'origine di questo breve romanzo, anzi, ne accrescono il mistero. Brandanus è solo il nome del personaggio cattivo di questa storia che ha avuto la prima pubblicazione in Italia il 15 gennaio del 1960 nel periodico I racconti di Dracula, edito da Romana Periodici.
Nella introduzione di Sergio Bissoli si legge che questo libriccino circolava in Inghilterra nel 1962, le notizie finiscono qua.
Al di là del mistero che la avvolge, si tratta di un'opera piuttosto pregevole, sia nel contenuto che nella forma. Scritto con stile essenziale, cosa insolita per un genere letterario dove la componente descrittiva gioca un ruolo importante, La tomba del diavolo in poche pagine colpisce per la fluidità dei meccanismi della suspence e, non limitandosi ad una funzione di puro intrattenimento, per i notevoli spunti di riflessione che suscita. Un vecchio convento abbandonato, un delitto inspiegabile, una tomba violata, strane apparizioni, la presenza del Maligno, addirittura una vecchia pergamena che riporta in superficie l'orrore del passato sono luoghi comuni della letteratura gotica che, però, vengono sapientemente sfruttati dall'anonimo autore con tocco leggero ed intelligenza per finalità nient'affatto banali.
La tomba del diavolo riesce a diventare una riflessione sulle forme che può assumere quel Male che, quando agisce sotto mentite spoglie, diviene maggiormente pericoloso: soprattutto quando opera sotto l'egida di ciò che rappresenta il Bene, per definizione o per convenzione sociale.
Il finale lascia, come nella migliore tradizione del romanzo gotico, in sospeso una serie di interrogativi fondamentali; tutto è affidato al destino che il protagonista, i cui equilibri etici sono ormai compromessi dall'odio, vuole per il libro ed al nome che ha voluto dare al suo autore: gettare nel fuoco il testo come ultimo gesto di disprezzo nei confronti di Brandanus e del suo operato. Il germe del Male ha infettato anche l'organismo sano, ma fortunatamente i libri sono fatti per vincere la guerra dell'uomo contro l'inesorabilità del tempo e penso che tutti noi, dopo averlo letto, terremo La tomba del diavolo e la sua lezione con noi. E magari ne consiglieremo la lettura anche ai nostri amici, così come mi permetto di fare io con voi.


Simone Veritiero  (07-02-2003)

Leggi tutte le recensioni di Simone Veritiero


Vota il libro!
La media è 2.7 (27 voti)
 

Altri libri per parola chiave
Bambini di Satana
Carter e il diavolo
Dormire con il diavolo
Gli uomini preferiscono il diavolo
Il Grande Bagarozy
Il Male
Il diavolo custode
Il diavolo dagli occhi blu
Il diavolo nella tradizione popolare italiana
Il dono del diavolo
Il paradiso del diavolo
Il profumo del diavolo
L'avvocato del Diavolo
La donna del diavolo
La forgia del diavolo
La giostra del diavolo
La mano sinistra del diavolo
Lo stagno di fuoco
Melodien - La musica del Diavolo
Nel territorio del diavolo. Sul mistero di scrivere
mascherato  Il libro mascherato

Riteniamo che il sistema alimentare debba essere riorganizzato sulla base della salute: per le nostre comunit`, per le persone, per gli animali e per il mondo naturale.


newsletter news - lettera


cerca


Feed - lettera

rss RSS / atom Atom