?
lettera.com [libri con qualcosa di speciale dentro]
home
libri
articoli
archivio
Verdun-La più grande battaglia della prima guerra mondiale
The road to Verdun
Ian Ousby 
blank
Saggio, Gran Bretagna 2002
410 pp.
Prezzo di copertina € 23
Traduzione: Monica Bottini Elisa Banfi
Editore: Rizzoli , 2002
ISBN 88-17-86998-8


Rizzoli

La ricostruzione di un evento che ha segnato non soltanto le vicende della Grande Guerra, ma di tutta l'umanità.

naldina naldina naldina naldinagrigio naldinagrigio

Verdun: una stagione all'inferno

La prima ondata sarà uccisa. La seconda anche. E anche la terza. Alcuni uomini della quarta raggiungeranno l'obiettivo. La quinta ondata prenderà la posizione. Grazie, signori.

Per sei mesi, dal febbraio al luglio 1916, nei dintorni del villaggio francese di Verdun, l'esercito francese e quello tedesco si consumarono in una battaglia feroce, crudele, spietata. Anche apocalittica, in un certo senso: le innovazioni tecnologiche introdotte negli arsenali moderni (dalle artiglierie pesanti ai gas, dalle mitragliatrici agli aerei) divennero efficacissimi strumenti di sterminio. Nonostante ciò, come ha puntualmente notato Ian Ousby "sia l'attacco che la difesa si trasformarono rapidamente in un'abitudine dapprima disperata, e poi cupa. Quello che faceva proseguire la battaglia era l'abitudine, anziché uno scopo ben definito che andasse oltre le esigenze legate al luogo e al momento, e ci vollero molti mesi e molti morti prima che quell'abitudine cedesse il passo allo sfinimento. Fu, per definizione, una tragedia che richiese del tempo per manifestarsi in tutta la sua portata: i suoi semi, però, erano stati gettati sin dai primi giorni di battaglia".
Storico molto attento alle condizioni umane, oltre che alle scelte politiche, Ian Ousby ha assemblato una ricostruzione di Verdun credibile e coerente, collegando in continuazione gli sviluppi politici (un'ampia sezione del libro, per esempio, è dedicata alla natura stessa della repubblica francese) con la vita (o meglio, la morte) quotidiana nei forti, nelle trincee, nel fango. Con tono appassionato, partecipe, tanto che sembra quasi beffardo nell'annunciare la fine di Verdun: senza vittorie o sconfitte, ma con l'inizio di un'altra battaglia, quella della Somme. Una sequenza terrificante che sembra aver tramandato i suoi aspetti sinistri fino ad oggi perché, come ha scritto Drieu La Rochelle, "la gente non sa più cosa sia la guerra, non più di quanto sappia cosa sono l'architettura o l'amore". Un libro come questo, forse, serve a ricordare la differenza.


Marco Denti  (05-11-2002)

Leggi tutte le recensioni di Marco Denti


Vota il libro!
La media è 3.1 (57 voti)
 

Altri libri per parola chiave
Donne di Greve
Giornale di guerra e di prigionia
La grande guerra
mascherato  Il libro mascherato

Riteniamo che il sistema alimentare debba essere riorganizzato sulla base della salute: per le nostre comunit`, per le persone, per gli animali e per il mondo naturale.


newsletter news - lettera


cerca


Feed - lettera

rss RSS / atom Atom