?
lettera.com [libri con qualcosa di speciale dentro]
home
libri
articoli
archivio
Voglio Guardare
Voglio Guardare
Diego De Silva 
blank
Romanzo, Italia 2002
181 pp.
Prezzo di copertina € 12
Editore: Einaudi , 2002
ISBN 88-06-16121-0


Einaudi

Celeste ha sedici anni ed Ŕ una ragazzina come tante altre, se non fosse per il fatto che si prostituisce sul litorale di un luogo non ben identificato.
Davide Heller Ŕ un brillante avvocato, riservato e di bell'aspetto; un uomo cortese ed intelligente, se non fosse che spesso si diletta ad adescare bambine per poi ucciderle brutalmente.
Le esistenze dei due scorrono parallele, fino all'incontro che, paradossalmente, si rivelerÓ di una sorprendente, inaspettata poesia.


naldina naldina naldina naldinagrigio naldinagrigio

Voglio Guardare: realtÓ brutali ed estremamente malinconiche

Mente il delinquente ammanettato, mente la guardia che lo scorta, mente l'avvocato, mente il giudice. Mentono i cancellieri, i segretari e gli impiegati degli uffici. Mente il consiglio dell'ordine, la camera penale, mentono le associazioni forensi e i loro giornali. Mentono i convegni, le assemblee, le inaugurazioni coi velluti e le televisioni.Mentono i giornalisti e gli intervistati. Io sono una menzogna fra le altre.

Voglio guardare Ŕ un piccolo libro, uno di quelli che si leggono d'un fiato, magari anche in poche ore, ma Ŕ anche un piccolo libro che non si lascia dimenticare tanto facilmente.
Se l'intreccio (la prostituta adolescente e l'ennesimo Mr.Hyde fascinoso e genialoide) suscita curiositÓ pruriginosa, la sorpresa la riserva la sottile abilitÓ narrativa di Diego De Silva, che sa come creare l'atmosfera con pochi tratti e con un distacco esemplare.
Quello che pi¨ colpisce Ŕ la negazione pi¨ categorica di una qualsivoglia moralitÓ. Scelta difficile, perchŔ spesso ha come conseguenza risultati manieristici e autocelebrativi.
In Voglio guardare non si danno giudizi, non si parteggia per qualcuno, ma si descrivono realtÓ brutali e, soprattutto, estremamente malinconiche.
Tutto questo avviene attraverso una scrittura umile, precisa e diretta, capace di colpire al cuore senza sensazionalismi o artifici retorici.
Celeste e Davide Heller sono una delle tante possibilitÓ, sono due vite, prima ancora che due vite particolari e sono due esistenze che si fondono nella ricerca di un affetto, di una dolcezza che sembra non poter mancare neppure al pi¨ freddo degli assassini.
Si esce da questo libro con tristezza, ma anche con la sensazione di essersi lasciati sfuggire qualcosa: un dettaglio, una riflessione. La trama passa in secondo piano, lasciando spazio a sensazioni contrastanti, riflessioni e domande.
Per un piccolo libro, decisamente un bel risultato.


Martina Montauti  (30-09-2002)

Leggi tutte le recensioni di Martina Montauti


Vota il libro!
La media è 3.29 (31 voti)
 
mascherato  Il libro mascherato

Riteniamo che il sistema alimentare debba essere riorganizzato sulla base della salute: per le nostre comunit`, per le persone, per gli animali e per il mondo naturale.


newsletter news - lettera


cerca


Feed - lettera

rss RSS / atom Atom