?
lettera.com [libri con qualcosa di speciale dentro]
home
libri
articoli
archivio
La grande abbuffata -Percorsi cinematografici fra trame e ricette
La grande abbuffata
Livio Giorgioni  Federico Pontiggia  Marco Ronconi 
blank
Saggio, Italia 2002
160 pp.
Prezzo di copertina € 13
Editore: Effatà , 2002
ISBN 88-7402-022-8


gustocinema
Effatà
Scheda Effatà


Giorgioni e Pontiggia, con il breve intervallo della pausa caffè di Ronconi, ci conducono nel loro mondo di cinefili insaziabili. Il rapporto tra cinema e cibo viene dichiarato, sviscerato e alimentato, grazie a un dettagliato excursus storico ricco di testimonial d'eccezione (da Totò e Ferreri fino a Villaggio e Moretti), e soprattutto a pregiate citazioni culinarie. Gli autori mettono così a confronto la propria cultura gastronomica e cinematografica, rivivono i film con le schede commentate, e ne ricreano l'atmosfera, con le "Ricette superstar".

naldina naldina naldina naldinamezzo naldinagrigio

La grande abbuffata: Facciamoci del bene

Chiunque abbia in vita sua messo le proprie mani in cucina per preparare un pasto significativo ha imparato sulla sua pelle che preparare un pranzo è innanzitutto, come un film, una storia d'amore e di passione.

C'è tutto tra le righe di questo trattato d'amore. Non d'altro, infatti, si può parlare quando si associano due passioni come quella gastronomica e quella cinematrografica attraverso canali tanto profondi da arrivare ad indagare persino sulle simbologie religiose del cibo, rappresentate in due film opposti in questo: "Il pranzo di Babette" e, esempio laico, "Chocolat".
Il menu è molto ricercato e capace di spaziare tra epoche, stili e portate molto diverse tra loro, tenute insieme da un unico filo conduttore: il rapporto tra cinema e cibo. Semplice a dirsi, certo, forse anche a realizzarsi, ma certo non -poi- a dimostrarsi. I tre autori hanno proprio questo obiettivo ed ottengono discreti risultati. Certo l'ambito in cui muoversi doveva restare circoscritto (impensabile sarebbe fornire una storia esaustiva di tale rapporto) e l'excursus temporale, ideato per raccontarci l'impatto e la presenza della gastronomia nazionale nel cinema italiano dal neorealismo ad oggi, è delineato in maniera essenziale.
Gli spunti non mancano. Come si integra il cibo italiano nel cinema straniero? Che impatto ha avuto? Quali manifestazioni ancora oggi lo rivelano? Quanto sono determinanti gli aspetti antropologici, o solo sociologici, nell'analisi cinematografica? Come sono cambiate le abitudini alimentari italiane e come ha reagito la loro rappresentazione sul grande schermo? Quali immagini evocano i simboli tanto cari alla nostra tavola? Come interpretarli? In che chiave?
In queste pagine tutti questi interrogativi trovano una possibile risposta e quantomeno una interpretazione, ma altre questioni restano aperte, pronte e fumanti, in attesa di una vostra 'ripassata'.


Mattia Pasquini  (12-09-2002)

Leggi tutte le recensioni di Mattia Pasquini


Vota il libro!
La media è 3.1 (29 voti)
 

Altri libri per parola chiave
Essere magri in Italia
mascherato  Il libro mascherato

Riteniamo che il sistema alimentare debba essere riorganizzato sulla base della salute: per le nostre comunit`, per le persone, per gli animali e per il mondo naturale.


newsletter news - lettera


cerca


Feed - lettera

rss RSS / atom Atom