?
lettera.com [libri con qualcosa di speciale dentro]
home
libri
articoli
archivio
Tutti i colori del giallo
Tutti i colori del giallo
Luca Crovi 
blank
Saggio, Italia 2002
349 pp.
Prezzo di copertina € 17
Editore: Marsilio , 2002
ISBN 88 - 317 - 7913 - 3


Scheda Marsilio

Tutti i colori del giallo è scritto e pensato per essere fruito in tutta tranquillità anche dai non specialisti della letteratura. Il tema che Luca Crovi si ripropone di trattare è di per sé più vasto di quanto si pensi. Il saggio inizia con la storia del giallo italiano partendo dalle sue origini in seno al fuilleton tardo ottocentesco, per giungere al giallo nostrano nei fumetti e nel piccolo schermo. Oltre un secolo di letteratura di genere che è stata frequentata da nomi illustri come Umberto Eco e Gesualdo Bufalino, piuttosto che Sciascia e Mario Soldati. La definizione italiana di giallo prende le mosse dal caratteristico color canarino della celeberrima collana edita dalla Mondadori. La storia di questo genere si dipana attraverso una prima fase di chiara ascendenza romanzesca e popolare, per proseguire con un lungo periodo di ispirazione americana, dovuto anche alla proibizione durante il fascismo di ambientare storie criminose in Italia. Crovi individua giustamente in Scerbanenco una delle figure chiave per la rinascita del giallo italiano, ma non dimentica l'importanza di Loriano Machiavelli, Andrea Camilleri, Fruttero & Lucentini, Laura Grimaldi e Carlo Lucarelli, disegnando così una geografia italiana completa ed esaustiva.

naldina naldina naldina naldinagrigio naldinagrigio

Tutti i colori del giallo - Il giallo italiano da De Marchi a Scerbanenco a Camilleri

Polemiche a parte, una cosa è sicura: in Italia, la letteratura poliziesca è cresciuta di pari passo con alcuni dei nostri migliori scrittori, e il giallo è divenuto uno stilmea che spesso è stato adottato da grandi narratori (da Buzzati a Sciascia, da Gadda a Soldati, da Eco a Bevilaqua, da Fruttero e Lucentini a Bufalino, da Chiara a Prisco) per scandagliare meglio l'anima e la psicologia dei personaggi, per indagare a fondo nei costumi ma soprattutto nei malcostumi del nostro paese. Il giallo è divenuto una maschera che è stata utilizzata per mettere a nudo la tragicità della nostra età contemporanea

Il desiderio di ampliare il più possibile la trattazione del giallo italiano ha reso il presente saggio a tratti discontinuo; momenti realmente eccellenti, scritti con il piglio del severo studioso, si alternano ad altri di tono minore. La conclusione del libro, dedicata al fumetto ed alla televisione, è certamente utile ed interessante, ma sembra togliere spazio a determinati autori, che avrebbero richiesto interventi più approfonditi. Opinabile anche la scelta di omettere un capitolo dedicato al cinema italiano di genere, che ha vissuto, soprattutto negli anni settanta, un rapporto di osmosi con la letteratura gialla. Manca, infine, una sezione dedicata alla bibliografia dei libri citati e non soltanto riservata ai saggi sul giallo. Tuttavia, a parte queste piccole pecche, Tutti i colori del giallo è un testo ben fatto, che approfondisce molti aspetti sconosciuti del mondo del thriller nostrano. I primi capitoli, che raccontano gli albori di questo genere letterario, sono assolutamente convincenti e densi di notizie curiose ed intriganti. Il saggio di Crovi si profila per essere uno strumento molto pratico per districarsi nella giungla degli autori di primo e di secondo piano del giallo italico che affollano gli scaffali delle librerie: un valido aiuto per spingerci a ricercare qualcosa di nuovo o di misconosciuto.

Simone Bardazzi  (21-05-2002)

Leggi tutte le recensioni di Simone Bardazzi


Vota il libro!
 

Dello stesso autore
L'assassino è il chitarrista
mascherato  Il libro mascherato

Riteniamo che il sistema alimentare debba essere riorganizzato sulla base della salute: per le nostre comunit`, per le persone, per gli animali e per il mondo naturale.


newsletter news - lettera


cerca


Feed - lettera

rss RSS / atom Atom