?
lettera.com [libri con qualcosa di speciale dentro]
home
libri
articoli
archivio
Gola Profonda - La pornografia prima e dopo Linda Lovelace
Gola Profonda - La pornografia prima e dopo Linda Lovelace
Giuseppe Grosso Ciponte  Piero Calò 
blank
Spettacolo, Italia 2002
175 pp.
Prezzo di copertina € 15
Editore: Lindau , Febbraio 2002
ISBN 88- 7180-388-4




Una settimana di lavorazione, un budget di soli 23.000 dollari. Ma dal 1972 ad oggi "Gola Profonda" ha incassato circa 100 milioni di dollari al botteghino e ha venduto più di un milione di videocassette, entrando - unico film hardcore - nei 10 migliori incassi del cinema di tutti i tempi. Anche chi non ha mai visto questo pornofilm di Gerard Damiano lo ha almeno sentito nominare. Questo perché da semplice film si è trasformato in luogo comune, in archetipo, in espressione gergale. Questo saggio racconta la storia, il backstage e la struttura del film, e le polemiche che sono seguite alla sua uscita. Gli autori poi tratteggiano una sorta di estetica dell'hard partendo dall'analisi delle carriere successive di regista ed interpreti di Gola Profonda. All'interno del testo, 24 fotogrammi tratti dal film.

naldina naldina naldina naldinagrigio naldinagrigio

Gola profonda : pornograffiti

Il saggio di Grosso Ciponte e Calò è un manualetto utile soprattutto per i lettori totalmente digiuni di hard-core. Che svela i retroscena di una pietra miliare del cinema. Tout court.

Possiamo senz'altro distinguere due aree tematiche all'interno dell'agile saggio pubblicato da Lindau: innanzitutto l'analisi cinematografica frame by frame, della sceneggiatura e più in generale estetica del film di Gerard Damiano "Gola profonda" (Deep Throat, 1972), del quale vengono anche svelati una serie di "dietro le quinte" succosi (anche se vista la materia del contendere occorre essere cauti nella scelta degli aggettivi!). E poi una panoramica a volo d'angelo sugli stilemi più tipici della cinematografia hardcore, corredata di exempla. Questa seconda parte ci è parsa abbastanza superflua : una crisi di coscienza nei confronti dell'intellighenzia culturale (excusatio non petita...)? Un ammiccamento al pubblico del tutto digiuno di porno (col rischio di essere frettolosi e poco chiari...)? Forse se ne poteva fare a meno, in entrambi i casi. Ciononostante, il libro di Grosso Ciponte e Calò è divertente e molto interessante, si legge in un fiato e getta luce su un film che, giustamente riscoperto e valorizzato dagli studiosi di cinema da almeno vent'anni, ora si appresta ad assurgere al rango di grande film anche per lo spettatore medio.
L'immagine proibita è diventata un'icona.


David Frati  (02-04-2002)

Leggi tutte le recensioni di David Frati


Vota il libro!
 

Altri libri per parola chiave
Porn'Italia
Re del porno
mascherato  Il libro mascherato

Riteniamo che il sistema alimentare debba essere riorganizzato sulla base della salute: per le nostre comunit`, per le persone, per gli animali e per il mondo naturale.


newsletter news - lettera


cerca


Feed - lettera

rss RSS / atom Atom