?
lettera.com [libri con qualcosa di speciale dentro]
home
libri
articoli
archivio
I fuochi di San Giovanni
I fuochi di San Giovanni
Andrea Demarchi 
blank
Romanzo, Italia 2001
225 pp.
Prezzo di copertina Lit. 24000
Editore: Rizzoli , 2001
ISBN


http://terence.clarence.com/narrazioni/biodemarchi.html
http://www.raisatzoom.com/ricerca/video.phtml?nv=474&l=D - 7k
http://terence.clarence.com/narrazioni/doniz01.html


Sandro è un ragazzo intorno ai 40 che una sera in "sto discopub sponsorizzato dall'Arcigay", rincontra Gabriele, vecchio compagno di studi perso di vista per qualche anno, col quale decide di condividere un piccolo appartamento in affitto nel centro di Torino. Qui i ragazzi scoprono di amarsi e si mettono in moto per dar vita a una storia d'amore cui, tra tenerezze, affetto, litigate e un senso di sgomento e inquietante smarrimento, seguirà la sorte, evidente fin dai primi due capitoli, ahimè comune a molte relazioni: declino, caduta e fine.

naldina naldina naldina naldina naldinagrigio

I fuochi di San Giovanni

Eccomi lì (?) nell'appartamento in affitto che dividevo con lui - un bagno comodo, una cucina luminosa, una stanza da letto piccola finché vi pare ma accogliente. Solo mia.
Potevi ben dirlo: il paradiso terrestre, secondo me, era esattamente su questa terra.


La coppia, tema abusato nella letteratura, è una tappa pressoché obbligatoria per ogni autore. Sicché anche il Demarchi ci si tuffa a pesce con il suo terzo romanzo.
E' bravo a scrivere, Andrea Demarchi, capace di rendere divertente anche la più agghiacciante tragedia. Dice, scrive, le cose in modo diretto, schietto e talvolta crudele ma sempre con un sorriso stampato in faccia. E' di scrittura onesta, molto attento non solo al ritmo (al fulmicotone!) ma anche al senso e al luogo di narrazione.
La cosa che appare immediatamente evidente è di trovarsi di fronte ad un racconto (magari in parte) autobiografico. Benché i nomi siano stati cambiati (per proteggere gli innocenti come si direbbe in un vecchio telefilm americano), si capisce già dalla prima pagina che il Sandro del racconto (fino a metà libro in prima persona poi, splendidamente, in terza) altri non è che lo stesso Demarchi che ci vuole rendere complici di quello che è un suo bel ricordo. L'editore di Ancona, La scoperta di Donizetti, i viaggi a Bergamo… Ci riportano all'autore convincendoci vieppiù della nostra ipotesi.
I fuochi del titolo sono lo spettacolo pirotecnico che illumina il cielo torinese di giugno per la festa di San Giovanni… Sarà in quell'occasione che Sandro si troverà di fronte ai suoi sentimenti e deciderà di far loro prendere il sopravvento in un dolceamaro finale.
E' un romanzo gay? Si, semplicemente per il fatto che la storia d'amore coinvolge due uomini… ma gli stereotipi (?) della letteratura gay non solo sono assenti ma addirittura da essi vengono prese le distanze con sferzante ironia. Questo già dal fetish party dalle prime pagine "in mezzo a quella gioventù borchiata, in canottiera, che premeva alle casse e già si salutava con grazia cinguettante di certe abbonate piemontesi allo Stabile di Torino, nella hall del Teatro Alfieri" nel quale il nostro Sando si sente estraneo ed addirittura ostile.
E' una storia d'amore. Con tutto quello che l'amore comporta.
Un bel libro. Moderno ed intelligente. Ho letto spesso il neologismo 'tondelliano' per recensirlo ma io penso che, benché sia innegabile l'influenza del maestro sull'allievo, sarebbe stato più giusto definirlo (in un neologismo ancora più agghiacciante) "hornbyiano". Il rock anni 80, le nevrosi costanti e l'ironia accesa mi ha ricordato, casomai, l'autore di Alta fedeltà piuttosto che quello di Pao Pao. Ed è Hornbyiana da morire pure l'appendice, un micro racconto denominato 'GHOST TRACK' come nella miglior tradizione del feticismo rock a cui tutti noi intorno ai 40 siamo affezionati.
Con tutto che Demarchi non è Hornby … e che è bello così.


Joyello Triolo  (14-12-2001)

Leggi tutte le recensioni di Joyello Triolo


Vota il libro!
La media è 3.08 (67 voti)
 

Altri libri per parola chiave
Delitti dal Vangelo secondo Giovanni
Il libro del giovane Giovanni
La notte di San Giovanni
mascherato  Il libro mascherato

Riteniamo che il sistema alimentare debba essere riorganizzato sulla base della salute: per le nostre comunit`, per le persone, per gli animali e per il mondo naturale.


newsletter news - lettera


cerca


Feed - lettera

rss RSS / atom Atom