?
lettera.com [libri con qualcosa di speciale dentro]
home
libri
articoli
archivio
Scosse
Scosse
Ilaria Borrelli 
blank
Romanzo, Italia 1999
157 pp.
Prezzo di copertina Lit. 28000
Editore: Pironti , 1999
ISBN




E' il 1980 e la vita di Sandra, 11 anni, simpaticissima ragazza napoletana, è scossa dal terremoto. Ci racconta il suo trasferimento a Roma, la scoperta di questa grande metropoli, la nostalgia della città natale. I nuovi amici, i primi viaggi a bordo di uno scintillante califfone, la lettura dei promessi sposi, emozioni, paure, disagi, amori, avventure...

naldina naldina naldina naldina naldina

Scosse: i tremori dell'adolescenza

Interessante il primo romanzo di Ilaria Borrelli, per adolescenti e nostalgici.

Sandra ha 11 anni, è intelligente, simpatica, estroversa; è napoletana e scrive in un italiano che ricorda tantissimo la sua città. Ci racconta il terremoto che colpisce la Campania nel 1980, e la porta, assieme alla sua famiglia, da Napoli a Roma. Seguiamo con lei la vita, le avventure e le emozioni che caratterizzano il passaggio da una città all'altra. In prima persona, descrive la sua vita di adolescente, regalandoci ritratti, ambienti, personaggi, eventi della sua città natale. Appena arrivata a Roma Sandra vede questa città troppo grande, troppo diversa; la gente sembra folle, ha strani modi di fare.... ma non sarà così per sempre: a poco a poco Sandra si ambienta, scopre che Roma è una città ospitale, accogliente, solo apparentemente ostile, e a poco a poco a poco se ne innamora, al punto di pensare di non volerla lasciare mai più. Un simpatico ritratto della vita degli adolescenti romani fine anni settanta-inizio anni ottanta: la dieta, le lezioni di aerobica, le prime corse sul sedile di dietro di un fiammeggiante califfone, i primi ammiccamenti, i primi pruriti sessuali... l'amica che tutto sa ma che poi si trova nei guai fino al collo... e la scuola, la lettura dei promessi sposi, i professori dalle unghie sporche di nicotina, i rientri a casa in autobus con i libri sotto il braccio... Momenti di amarezza, uno zio cattivissimo, le litigate di mamma e papà, la solitudine si mescolano a momenti di gioia e divertimento in un mondo autentico che sa di autobiografia. Consigliato soprattutto a romani e napoletani nati verso la fine degli anni sessanta.....

Concetta A. Colavecchio  (03-01-2004)

Leggi tutte le recensioni di Concetta A. Colavecchio


Vota il libro!
La media è 1.46 (311 voti)
 

Dello stesso autore
Luccatmì
Domani si gira
Tanto rumore per Tullia

Altri libri per parola chiave
Acqua Storta. La versione dell'acqua
Adelante
Clotilde e la donna senza nome
Dieci
Il senso del dolore
L'infanzia è un terremoto
La condanna del sangue
La dote
La manutenzione degli affetti
Mosca più balena
Più o meno alle tre
Vedi Napoli
Verde napoletano

Articoli
Intervista a Ilaria Borrelli
mascherato  Il libro mascherato

Riteniamo che il sistema alimentare debba essere riorganizzato sulla base della salute: per le nostre comunit`, per le persone, per gli animali e per il mondo naturale.


newsletter news - lettera


cerca


Feed - lettera

rss RSS / atom Atom